diegoravalico

Nato a Trieste nel 1959, diplomato in Fotografia Professionale presso l'Istituto di Fotografia di Milano. Inizio a fotografare nei primi anni '80, dopo aver acquistato la mia prima reflex (una Petri MF 101). Comincio così a spedire le mie immagini alle principali riviste nazionali del settore, ottenendo subito un buon successo a livello nazionale. In quel periodo vengo assunto in banca e così la fotografia rimane "soltanto" un preziosissimo hobby sino al 2007 quando, dopo che la mia vita è cambiata totalmente, decido con l'avallo ed il supporto di mia moglie Marina, di farne diventare una professione. Da allora ne è passata acqua sotto ai ponti ma la gratificazione che provo per aver trasformato la mia passione in lavoro è davvero unica. Le mie immagini sono state ospitate in varie mostre, da quelle personali a quelle collettive, dove ho toccato città come Parigi (personale di dodici giorni presso la Galerìe Bortone a Saint Germain des Pres), Milano, Roma, New York, Miami...oltre a svariate mostre a Trieste, tra le quali una di un mese intero presso il prestigioso Hotel Riviera & Maximilian's. Alla fotografia ho affiancato anche la mia seconda passione, la pittura,trasmessami da una zia pittrice, che sin da piccolo mi ha fatto scoprire ed ammirare svariate opere, soprattutto degli impressionisti. Così, grazie all'avvento del digitale e di Photoshop, ho cercato spesso di dare ai miei lavori un'impronta pittorialista, soprattutto dopo aver ammirato le opere di Robert Demachy che è stato un esponente di spicco del movimento tra l'800 ed il '900. Nel corso degli anni, poi, mi sono sempre più dedicato alle foto di strada, il genere che probabilmente amo di più, ispirandomi ad autori come Eugene Atget, Henri Cartier Bresson e, di recente, Vivian Maier.

Born in Trieste in 1959, graduated in Professional Photography at the Institute of Photography in Milan. I started taking photographs in the early 80s, after buying my first SLR (a Petri MF 101). So I start sending my images to the main national magazines of the sector, obtaining immediately a good success at the national level. At that time I was hired in the bank and so photography remains "only" a very precious hobby until 2007 when, after my life has totally changed, I decide with the support and support of my wife Marina, to make it become a profession . Since then it has passed water under the bridges but the gratification I feel for having transformed my passion into work is truly unique. My images have been hosted in various exhibitions, from personal to collective exhibitions, where I have touched cities like Paris (twelve-day personal exhibition at Galerie Bortone in Saint Germain des Pres), Milan, Rome, New York, Miami ... in addition to several exhibitions in Trieste, including one full month at the prestigious Hotel Riviera & Maximilian's. Along with photography, I also joined my second passion, painting, transmitted to me by a painter aunt who, from an early age, made me discover and admire several works, especially the Impressionists. So, thanks to the advent of digital and Photoshop, I often tried to give my works a pictorial impression, especially after admiring the works of Robert Demachy who was a leading exponent of the movement between 800 and 900. Over the years, then, I have increasingly dedicated to street photos, the kind that I probably love more, inspired by authors such as Eugene Atget, Henri Cartier Bresson and, recently, Vivian Maier.

email

d.ravalico@alice.itprivacy

address

Diego Ravalico
via del pane, 2
34121 - Trieste (TS)

phone

3468471491

tax data

RVLDGI59T09L424R

loading